Chi siamo

Pochi, testardi ma convinti volontari provenienti da tutta Italia: per noi il capovaccaio è al di sopra di ogni altro interesse personale.

Il nostro obiettivo è il suo benessere, ottenuto seguendo giorno dopo giorno il sentiero del guerriero: combattiamo la “paura” della non conoscenza ed i “demoni” dell’apatia e dell’insicurezza che si insinuano nella nostra mente.

La nostra missione è dialogare con coloro che sul campo inconsapevolmente decidono il destino di questa specie. Ogni azione intrapresa in questo momento, in questo luogo, può risultare cruciale tanto per la sua sopravvivenza tanto per la sua condanna all’estinzione.

E’ il futuro del nostro capovaccaio, quello italico, ovvero quello con il DNA della rotta migratoria italiana ( la nostra penisola, Sicilia, Tunisia, Algeria e Mali), che da solo può spiegare il nostro altruismo, il sacrificio che ognuno di noi è ben lieto di dare per il bene comune del Bel Paese.

Le leggende ed i misteri che aleggiano intorno a questo piccolo avvoltoio ci hanno completamente stregati. Il nostro Volontariato (archivio), il presidio costante sull’area, il proporre alternative innovative per un uso ecologico del territorio, strategie a lungo termine ed ampio raggio che ne mantengano l’integrità alle future generazioni, diffondere hobby (foto e video) e passioni che non impattino sull’ambiente, apportare consapevolezza del proprio bene comune naturale: questa è la nostra interpretazione e visione del “messaggio del capovaccaio”. Intuirne il ruolo per poter comprendere meglio il nostro, in questo meraviglioso pianeta azzurro.

“ Dobbiamo trovare il coraggio di domandarci in che tipo di mondo vogliamo vivere e se saremo in grado di amare questo pianeta senza queste bellezze selvagge “

Se anche Tu vuoi metterti in gioco ogni giorno (contatti), partecipare come Volontario ad ogni nostra azione e far crescere la tua coscienza in armonia con le leggi del cosmo sei il benvenuto tra “ i CUSTODI del CAPOVACCAIO “

pdf-iconstatuto-pdf